martedì 10 gennaio 2012

Proviamo a scrivere un bel post

Scrivo poco in questo periodo.
Eppure avrei molte cose da raccontare. Solo che non le ho ancora riordinate ben benino nella mia mente.
Ci provo, a dirvi qualcosina. Se il tutto sarà confuso e incomprensibile fate finta di niente e passate oltre. ;-)
Sono stanca. Sono tanto stanca. Sto facendo moltissime ore, a volte arrivo a sera talmente stremata che mi vien voglia di piangere. Però piango poco, direi meno del normale, almeno per me.
Leggo compulsivamente tutto ciò che riguarda le gravidanze. Ho iniziato da Quello che le mamme non dicono di Chiara Cecilia Santamaria, per poi proseguire con Non solo mamma e Non solo due di Claudia De Lillo (due libri talmente belli che una sera ho detto al maritino: "Vorrei che fossero infiniti"... e lui mi ha guardato come se fossi pazza :-D), e ora sono alle prese con Il bello del pancione di Kaz Cooke. Senza contare che rovisto in internet ogni giorno.
Non ho la smania di comunicare ai quattro venti che sono incinta, anzi. Ogni volta che sto per dirlo a qualcuno mi viene un blocco. E sono felice, credo, ma non sprizzo gioia da tutti i pori, no. Non me ne vado in giro con aria estatica accarezzandomi la pancia. Al massimo mi massaggio a causa dei numerosi problemi intestinali che mi hanno colpito e affondato in questi 3 mesi. Dite che è grave? o_O
Se fossi in grado di descrivere come mi sento, direi che le mie emozioni sono un po' attutite.
Però penso sempre al mio bambino. A quando sarà nato e ce ne andremo a spasso. A come gestire i nonni scalpitanti. A quello che sarà.
Ho un prurito che mi tormenta, credo sia dovuto alla pelle secca. Metto l'olio di mandorle con molta irregolarità perché in queste cose sono una frana. L'altra notte ho avuto un incubo pazzesco in cui mi era venuto un seno enorme e si era riempito di smagliature... OMMIODDIO!!! 
Il fatto di diventare mamma non mi evita di farmi domande sul mio futuro e su tutto quello che ancora vorrei fare. Non mi evita di avere paura. Mi sento molto lontana dall'onnipotenza.
Ho scoperto cose che fanno rabbrividire, tipo l'uso di un gel da mettere proprio lì per indurre le contrazioni, o la pratica di farsi rasare totalmente le parti basse da un'estetista prima del grande evento. Tutto questo provoca in me un'unica generale sensazione: BLEAH!!!

Bene, direi che vi ho intrattenuto (e schifato) abbastanza... ;-)

10 commenti:

Insight ha detto...

Te l'ho detto ciò che succederà: diventerai sexissima ed il tuo volto brillerà. L'ho visto accadere.
Però io la pianterei un po' coi libri delle gravidanze degli altri.
Tanto sarà una cosa unica e solo tua.
Un abbraccio.

Dani :) ha detto...

oh si..sono d'accordissimo con Insight..... :) vivila come ti viene perchè è la tua gravidanza...e sgridalo un po 'quel minutino se ti fa tribulare :)

ImperfectWife ha detto...

@Insight: spero di diventare sexissima, sìsì. Per ora direi che la trasformazione non si è compiuta! :-D
Eh lo so, ma la lettura compulsiva di libri altrui è più forte di me! A parte che in realtà definire i libri della De Lillo libri sulla gravidanza è riduttivo... dovevo spiegare meglio... sono uno spaccato di vita familiare davvero esilarante!! ;-)

@Dani: anche il maritino quando non sto bene mi dice sempre: "Lo devo sgridare?". :-D Povero Minutino!

Lilith ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lilith ha detto...

Mi permetto di commentarti perchè la bellissima esperienza che stai vivendo,io l'ho vissuta fino a due mesi fa...sono d'accordo con chi ti consiglia di lasciar perdere i libri sulla gravidanza,io ne comprai uno giusto per fargli prendere polvere avrò letto si e no le prime 100 pagine :)
per quanto riguarda il gel per le contrazioni non dare retta c'è un modo più naturale e anche più divertente per stimolarle ;) e ormai depilare non si usa più vai tranquilla :D

ImperfectWife ha detto...

Oh che bello avere un commento da chi c'è appena passato!! :-)
Grazie Lilith!! Ma io il modo divertente per stimolare le contrazioni... è proprio quello?! :-D

Insight ha detto...

siiiiiiiiiiiiii, funziona senza danni. Basta un po' di savoir faire.

Lilith ha detto...

si esatto è proprio quello :) gli uomini sono dotati di ossitocina,che è l'ormone che stimola le contrazioni,meglio di così non si può ;)
sai già se è un maschietto o un a femminuccia??

Rachi ha detto...

Ciao, sono passata di qua davvero per caso e ho sentito d'impulso che dovevo risponderti! Durante la mia prima gravidanza mi sono sentita proprio come te. O forse ancora peggio? Ero nervosa, affaticata, impedita in tutto fin dal secondo mese, e quando mi vedevo riflessa in un vetro andando in giro non mi sembrava nemmeno di essere io... Piangevo e mi sentivo sola, e pur volendo bene a quel fagiolotto (amare era troppo!) ne ero terrorizzata!
Ecco, non ho mai capito chi dice che la gravidanza sia uno stato di grazia e pura felicità. Non è così per tutti!
Peró poi ne esci e la ricordi con passione. E ti assicuro che in seguito, quando ricorderai questo periodo, ti sembrerà comunque magico...

Ps
Dì al ginec del prurito mi raccomando!

ImperfectWife ha detto...

@Lilith: non vogliamo sapere il sesso, sarà una sorpresa!! :-)

@Rachi: grazie con il tuo commento! Ecco, brava, io non sono in stato di grazia... diciamo piuttosto che, essendo abituata ad affrontare la vita con ironia, vedo anche certi aspetti paradossali/assurdi della gravidanza... che non significa essere tristi, però nemmeno vivere sulla nuvoletta! Ad ogni modo so di essere in un periodo magico e non passa giorno che non ringrazi per questo...

PS: il pruriro alla fine era una semplice dermatite!