martedì 10 maggio 2011

Quando i ricordi sono pieni di dolcezza...

Ieri sera mi ha preso di brutto la "sindrome depressiva pre-lunedì", quel senso di malessere che viene la domenica sera al pensiero di iniziare una nuova - freneticissima - settimana. Di solito ne sono abbastanza immune ed è il maritino che ha l'occhio parecchio malinconico. Ieri, invece, ero messa peggio di lui.
Sarà che è stato un bellissimo week end. Con un matrimonio che ci ha molto coinvolti per il rapporto stretto che abbiamo con gli sposi. Un matrimonio dove abbiamo (ehm... HO) pianto, parlato, riso, mangiato, ballato, ballato e ballato (ve l'ho detto che io e il maritino siamo due "provetti" ballerini di liscio?!?). Una giornata di pausa dalle lezioni - finalmente l'occasione per tenermi un sabato libero -, di pausa dalla vita quotidiana, di pausa dai pensieri. E poi una pettinatura un po' diversa dalla solita (che io, con i capelli, proprio non ci so fare), un vestitino niente male, una paio di scarpe tacco 11. E quella sensazione di felicità, perché lui continua a guardarti. E ti dice che sei bella. Ci vogliono le giornate così. Avrei davvero voluto che non finisse mai.
Poi...
La mattina della domenica dedicata al sonno, con le sue carezze, i suoi baci, i "ti amo" sussurrati.
La domenica pomeriggio in allegria, con la visita dei neo-sposi e i ricordi del viaggio di nozze (nostro) in previsione dell'imminente partenza per New York (loro... mannaggia!!).
Cioè, poi ti chiedi perché alla sera c'hai la depressione. Eccheccazzo.

Però oggi, con il riprendere dalla routine, ho scoperto come ovviare alla sindrome di cui sopra. Ho sviluppato il "pensiero dissociato". Stirare e ricordare il giorno del mio matrimonio, fare una traduzioncina dall'inglese per mio cognato e rivivere i giorni in America, dove parlare in inglese era questione di sopravvivenza, fare lezioni su lezioni e immaginarsi a New York. Ah, NY... come una città sa rimanenrti nel cuore. Io, solo a pronunciare il suo nome, mi sento diversa.

Ok, per oggi lasciatemi credere di essere là. ;-)

11 commenti:

Bigio ha detto...

I know the feeling... I miss NY too (ti parlo in inglese così sembra anche a me di essere lì xD)!


PS Mi piace come scrivi, il blog è molto romantico... :)


www.thebigiofactor.blogspot.com

Amammuzza ha detto...

Oggi che e' martedi' e c'e' ancora un po' l'influsso del lunedi', catapultati da me che c'e' un piccolo premio per te.

Lagiulietta ha detto...

E' stato il primo viaggio importante con il mio LUI. Amoooo NYC e manca moltissimo anche a me.

ImperfectWife ha detto...

@Bigio: Grazieee! ;-)

@Amammuzza: Sei stata carinissima, grazie mille!!! :-)

@Lagiulietta: NY è una città che rimane proprio nel cuore!

Kisal ha detto...

Ahahaha provetti danzatori di liscio?? :D ghgh Fidanzato odia ballare, gli vengono le bolle! voglio proprio vedere che combinerà al matrimonio della cugina, cui siamo invitati e sarà tra 1 mese :-P
Uddio :D
Bel post, romantico, sincero, sereno!
Big Up per la nostra Imperfect!!

Ladybug ha detto...

Imperfect, premio per te sul mio blog! http://ladybug-01.blogspot.com/

ImperfectWife ha detto...

Ecco, uffi, blogspot si è mangiato i commenti di Kisal e Ladybug... SGRUNT...

Marianna ha detto...

Ciao, stavo leggendo questo post E OMIODIOOOOO io la sindrome del lunedì ce l'ho sempre dannazione, peccato che inizia la domenica notte e non mi lascia dormire! Ti ho scoperta in mezzo ai vari premi delle blogger che seguo e ho deciso di seguirti!
P.S. quest'estate devo andare a NYC e già mi preoccupa la mega sindrome del ritorno @_@
BACI

ImperfectWife ha detto...

Ciao Marianna,
benvenuta!!! :-)

Marianna ha detto...

Grazie, e se ti va vieni a fare un giro da me, capirai il perchè della sindrome. Baci

ImperfectWife ha detto...

Verrò a spiare!!! ;-)