lunedì 19 settembre 2011

Mutatis mutandis

Voglio e devo prendermi una pausa dalle mie elucubrazioni mentali e dal conseguente caos che regna nel mio cervello. Quindi stasera mi dedico alle cazzate e le propino anche a voi, perché non sia mai che io mi rallegri senza rendere partecipi le mie amiche blogger. :-D
Dunque, si dà il caso che oggi a pranzo io e il maritino ci stessimo gustando un buon risotto, parlando del più e del meno, con la TV in sottofondo. Ed ecco che arriva la pubblicità. Giuro, io anche ripensandoci quasi non ci credo. Compare una tizia che dice all'amica: "Ora vado a cambiare gli slip" (forse non sono le testuali parole, ma ci si avvicinano molto), quella le sorride felice e insieme iniziano a disquisire su quanto-è-bello-questo-nuovo-salva-slip-che-cambiarlo-è-come-cambiare-le-mutande. o_0 Cioé no ma parliamone. Io ho varie amiche con cui c'è una grande confidenza, ma mai - E DICO MAI - mi verrebbe in mente di dire loro con nonchalance che mi sto per andare a mettere un nuovo salva-slip. Ma su, un po' di dignità!! Dopo i vari pruriti intimi che vengono addotti come scuse per il ritardo (io sono una ritardataria cronica, ma piuttosto di dire a una mia amica che la causa è dovuta alla Jolanda Prudens mi invento che ho sbattuto il mignolino nello spigolo della porta e ho inveito per 2 ore consecutive), ecco che ci mancava il cambio-abito delle parti basse. Perché la nostra amica non può pensare che ce ne andiamo in bagno a espletare normalissimi bisogni corporali, NO. Lei deve sapere esattamente cosa andiamo a fare, altrimenti che amicizia priva di sincerità è la nostra?! Eh?!
Detto questo, io deduco che non ho amiche vere. :-D

Per dovere di cronaca, però, devo ammettere che anch'io ho avuto a che fare con donne bisognose di confidare i loro più reconditi problemi intimi. In quarta o quinta superiore, per esempio, una compagna con la quale non è che avessi molto feeling durante un'ora di supplenza mi si è seduta accanto e ha iniziato a dirmi che non si sentiva molto bene. Le ho chiesto cos'avesse e lei ha iniziato a dire cose come:"Eh sai, questo week end sono stata dal mio uscente...". Io, ingenuotta, non capivo dove volesse andare a parare, finché quella, con una voce piena di pathos, mi fa:"Insomma ho un'infezione, proprio lì" guardandosi insistentemente in mezzo alle gambe. -.-' Ancora mi sto chiedendo per quale motivo avesse voluto rendermi partecipe di cotanto gaudio, ma va beh.

Però alla luce di questi fatti vorrei farvi una domanda:

(no, non se c'avete la Jolanda Prudens, per carità)

...ma voi direste ad un'amica che state andando a cambiarvi le mutande?!? o_0

9 commenti:

MichiVolo ha detto...

secondo me dipende molto dal contesto in cui ti trovi e dalla confidenza che hai con la persona in questione!io lo farei se mi trovassi in una situazione per così dire "easy" sul posto di lavoro o un altro luogo più formale no!

Peggy Lyu ha detto...

sinceramente.....NO. e queste pubblicità sono assurde...mi domando questi pubblicitari italiani cosa pensano quando propongono tal pubblicità....assurde...

Anonimo ha detto...

Beh, io ricordo un giorno in cui avevo un problemino simile, per cui quel famoso "rosa che fa stare bene" mi avrebbe giovato.
Sono universalmente conosciuta come una che vive in pantaloni, ma quella volta lì no, non ce la facevo proprio. Quindi sono uscita in gonna con delle mie amiche, le quali hanno cominciato "oddio ma hai la gonna! e perché la gonna? e da quando la gonna? E devi rimorchiare qualcuno? e devi uscire col fidanzato quando torni a casa?"
Insomma, sono state così insistenti che gliel'ho dovuto dire. Con le dovute maniere, ma gliel'ho dovuto dire. Altrimenti starebbero ancora qui.
Però non è stato un bel momento, proprio no.
Ah, e proprio perché non è stato un bel momento, facciamo che non mi firmo.

L.

Peggy Lyu ha detto...

oddio...ho appena visto la pubblicità incriminata... terribile...

secondo binario ha detto...

sinceramente no...

Francesca ha detto...

Che ridere! Ieri ho visto di sfuggita in tv una tizia che teneva tra le dita un paio di mutande (?). Pensavo di essermi sbagliata.... :|
BRAMO ARDENTEMENTE di guardare lo spot per rendermi conto di che livelli ha raggiunto la mente umana! Dopo ciò che ho visto nel film "le amiche della sposa" pensavo non ci fosse limite alla INdecenza! Comunque non direi alle mie amiche del mio intento ;D

Cristina ha detto...

Oddio, mi ci voleva un argomento buffo per far sorridere la giornata :) Velo pietoso sulle pubblicità di pruriti, dentiere, perdite, mutande e quant'altro, specie poi se propinate ad ore pasti..No, non ne farei un argomento di conversazione...Anche se mi è capitato di essere in mezzo ad una disquisizione sul tema..mah..il mondo è bello perchè è vario ;)

Teresa ha detto...

No, decisamente non mi è mai capitato, né di dirlo né di sentirmelo raccontare.
E concordo con te che sono pubblicità terribili, menti vuote di pubblicitari incapaci (e te lo dice una che in pubblicità ci lavora).

kisal ha detto...

Io sono una grandissima idiotona e secondo come mi lancerei anche in disastrosi discorsi del genere... ma non per metterla troppo sul serio.
Ci sono anche le persone con cui ho abbastanza confidenza di dire certe cose, ma non perché devo informarle sul serio, per ridere di un discorso che magari è tabu.
Certo, creare una pubblicità in cui la comunicazione sull'argomento pare una disquisizione scientifica è lo specchio di qualcosa non vero :D non ci credo nemmeno un po'....
Ahahah e ad ore pasti certe robe non si possono vedere.
Proporrei il post dedicato al tg di medicina di raidue che trasmettono verso le 14. Roba da morire... solo a parlare di interventi chirurgici, emorroidi, diarrea, asportazioni, cisti, depositi adiposi, chirurgia estetica &so. ci sarebbe da vomitare.
Ma loro imperterriti da anni -.-"