martedì 12 marzo 2013

Adotta una mamma-guru anche tu

Qualche tempo fa mi pare di avervi accennato che frequento il Consultorio del mio paesello (c'ha 7000 anime poerello, però qualcosa di interessante ce l'ha pure lui): prima ho fatto il corso di massaggio neonatale, poi con lo stesso gruppo di donne figlianti sono passata al "Cerchio delle mamme", ovvero una sorta di ritrovo in cui ciascuna parla liberamente di come si sente/quali sono le sue paturnie/quali follie è portata a fare ora che c'ha il pargolo ecc. ecc., il tutto mentre i figlioli si sollazzano - pure loro in cerchio - con una serie di giochini.
Un'iniziativa molto bella, secondo me: visto che nessuna delle mie amiche è ancora pupo-munita, non è trascurabile il fatto di avere la possibilità di parlare con altre mamme e confrontarsi su questo bellissimo ma enigmatico periodo. 
Ovviamente, come in ogni gruppo che si rispetti, c'è sempre (almeno) una che si distingue dalla massa: se durante il corso pre-parto e il primo corso di massaggio all'ASL (ah sì, ne ho fatti due, non si sa mai... :-D) c'era la mamma-logorroica, che in pratica parlava solo lei, in Consultorio c'è quella da me affettuosamente soprannominata mamma-guru. Cioè quella che non si capisce perché venga, visto che LEI SA TUTTO. E non solo sa, ma ti dà consigli non richiesti, perché tu, povera pecorella smarrita, senza le sue dritte saresti già rotolata nel burrone. Ho tralasciato di dire che il Cerchio è guidato da una Pedagogista (e pure mamma), quindi ecco, sarebbe lei quella deputata a indirizzarci sulla retta via e a dare spunti di riflessione. MA la mamma-guru sa che il suo ruolo è fondamentale, e proprio non può esimersi dal regalare le sue perle di saggezza, perché mica si può privare l'umanità di cotanto splendore, no?! E non sono tanto i consigli a stupire, ma proprio il tono con cui li propina, anzi direi li proclama... il tono da guru, appunto.
Comunque ora per vostra gioia esporrò anche a voi alcune delle sue mirabolanti scoperte, le prime che mi vengono in mente, così potete rendervi conto di quanto i suoi consigli siano illuminanti.

Si parlava di stiraggio.
"...E quindi ieri è passata mia zia e mi ha detto di darle tutta la roba che avevo da stirare. E io tac, gliel'ho data. RAGAZZE, FATEVI AIUTARE, EH. NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CHIEDERE AIUTO, MI RACCOMANDO!"

Questa era una delle prime volte e io e le altre mamme abbiamo sbagliato approccio. C'è chi ha detto che a lei tutto sommato stirare non pesa, chi (cioè io) ha detto che generalmente lo fa quando c'è a casa anche il marito, e sposta l'asse in salotto di fronte alla TV così nel frattempo si sta insieme, si parla e il tempo passa meglio, chi ha detto che basta stendere bene e si stira la metà. ERRORE. La mamma-guru va assecondata, vietato proporre soluzioni alternative alle sue. Indi lei si è inviperita e ha detto che la facevamo sentire una m...a solo perché si era fatta aiutare. Al che io ho messo una pezza dicendo: "Beh ma fai benissimo se puoi, io non ce l'avrei una zia che passa e mi dice di darle la roba da stirare!". La mamma-guru si è rilassata e ha commentato: "Va beh, allora diciamo che più che essere una m...a sono FORTUNATA!". Felice per questa constatazione che l'ha fatta sentire superiore a tutte noi la conversazione è potuta continuare.

Argomento: uscite con le amiche e tempo libero ormai molto limitati.
"MA NON VI AIUTANO I VOSTRI MARITI?!? RAGAZZE, FATE FARE I PADRI AI VOSTRI MARITI EH!! Io una volta a settimana vado a pilates e non mi faccio il minimo problema, la bimba la tiene lui!".
Inutile controbattere con il fattore stanchezza o altro. 

Per la serie: essere mamme ma rimanere donne.
"RAGAZZE, PER PIACERE, DEPILATEVI! FATEVI I PELI DELLE GAMBE E I BAFFETTI, SE NO POVERI I VOSTRI MARITI! Pensate che una mia cliente (la mamma-guru è estetista, ndr) mi ha confidato che SE LO FACEVA INFILARE con addosso i pantaloni per non far sentire i peli al marito!".
Ha detto così, testuali parole, lo giuro. Roba che alla pedagogista è caduta la mascella. Ora, assodato che questa cliente ha seri problemi mentali, stabilito che depilata è meglio, ditemi se nel post-parto, quando trovare una mezz'oretta libera nella quale non si crolli dalla stanchezza per un qualche tipo di approccio pare un miraggio, il problema principale è la depilazione... ma vaff...va!
Ho tralasciato di dire che io mica vado dall'estetista, i peli me li faccio con il rasoio e via... se no la mamma-guru proprio mi radiava dalle sue conoscenze.

Se non ne avete avuto abbastanza, aggiungerò una postilla. La mamma-guru DEVE avere un/una figlio/a-guru, cioè che fa tutto PRIMA e MEGLIO degli altri. E in questo la nostra mamma-guru è stata fortunata, perché sua figlia è la più grande del gruppo e quindi parte avvantaggiata. MA quale delusione quando ha detto tronfia: "Le è spuntato il primo dentino!!!" e io, da mamma degenere quale sono, ho ribattuto: "Ah sì, mi sono dimenticata di dirvelo, anche a lui!". Comunque niente in confronto a quando ha visto che il mio cucciolo già gattonava, mentre la sua... NO!!! Quale affronto!!! Quando, 2 settimane dopo, anche sua figlia ha raggiunto l'agognata tappa, me l'ha fatto notare dopo 0,1 secondi che ero arrivata. OMMMIODDDIO.

All'inizio la mamma-guru mi indisponeva, tanto che ogni volta speravo che non ci fosse; poi ho capito come prenderla. La mando mentalmente a quel paese e le sorrido assentendo col capo, a volte facendo qualche tiepido commento. 
Sì, è vero, tante volte meriterebbe quelle pallonate in faccia che Mila Azuki si prendeva da Mister Daimon, ma in fondo ha seri problemi di insicurezza e li maschera facendo la sapientona.
Quindi ecco, il mio messaggio per voi è questo, care/i blogger: adottatela anche voi una mamma-guru, poerella. Ché se scopre che i suoi consigli non se li fila nessuno ne potrebbe davvero fare una malattia, eh.

8 commenti:

Peggy Lyu ha detto...

una mia amica ha come cugina una mamma-guru: i loro due figli hanno pochi giorni di differenza ed è una gara costante iniziata già quando i due pupi erano ancora nel pancione. Non lo so ma io sono per la decapitazione in questi casi:)

Redazione ha detto...

Oddio, quanto ho riso Imperfect!
Ma sai che hai pienamente ragione? Non ho figli e non frequento nessun gruppo, ma quanto mi stanno sulle... quelle che l'altro giorno si sbronzavano con me e oggi, perchè hanno un pupo, hanno capito tutto della vita e si credono dieci gradini sopra di me!
Penso che queste siano le mamme guru. Se mai un giorno dovessi avere figli e diventare così, mi abbatti per cortesia?

Redazione ha detto...

Pazzesco che non ti seguissi ancora!!!!!

Mamma Che lavora ha detto...

esiste anche la variante nonancoramamma-guro: sa tutto e ti consiglia, senza aver provato cosa vuol dire avere figli!
non so cosa sia peggio... nel dubbio... le ho adottate tutte e due! ;)

mp d ha detto...

Io adoro il modo in cui scrivi, davvero! E' sempre un piacere leggerti!

Mamma Avvocato ha detto...

meglio la mamma - guru che la suocera - guru...almeno la prima la vedi meno!
Comunque, mi hai fatto morire dal ridere!!
Avrei troppo voluto esserci quando ha espresso la sua perla sulla depilazione!!!!!!!!!
Credo che sia proprio vero ciò che dici, nasconde tanta insicurezza e per questo, in effetti, fa pena (ma anche ridere!)

Ladybug ha detto...

Oddio che elemento! Per fortuna nel "mio" gruppo la mamma Guru manca. Abbiamo la mamma pediatra, quindi facciamo inevitabilmente riferimento a lei, ma è una ragazza veramente molto carina e discreta.

ImperfectWife ha detto...

@Peggy: sì, la decapitazione potrebbe essere un'idea! :-D Io questa competizione proprio non la capisco... Mah!

@Redaz: ti abbatto io, non ti preoccupare!! :-D
Purtroppo scrivo molto poco, ma spero di recuperare nei prossimi mesi...

@Mamma che lavora: non c'è limite al peggio! :-D

@mp d: ma GRAZIE!!! Non sai che piacere mi fanno le tue parole! Adoro scrivere, anche se lo faccio troppo poco, e sono felice che a qualcuno piaccia come lo faccio!

@Mamma Avvocato: oddio la suocera-guru è la morte!! :-D La mia ci ha timidamente provato qualche volta, ma io ho sempre accolto con freddezza le sue idee anteguerra e lei l'ha capito! :-D

@Ladybug: Che fortuna! ;-) La discrezione non è molto di casa qui nei paeselli!